Faraglioni di Capri

Bracciale in argento 925, placcato rodio, smalti e cordino in tessuto annodato a mano anallergico con chiusura estendibile.

I faraglioni di Capri si trovano a Sud-Est della splendida isola.  La meravigliosa vista sui faraglioni dai giardini di Augusto li rende famosi in tutto il mondo.

75,00

COD: 20000801 Categorie: , Tag:

Potrebbe anche piacerti...

Carretto

65,00

Uno dei tradizionali simboli della cultura siciliana.

Acquista
Bracciale Polpo

Polpo

65,00

Intelligenza e capacità mimetiche, elasticità e forza: il polpo è uno dei simboli del Mar Mediterraneo.

Acquista
Bracciale Ippocampo

Ippocampo

65,00

Il cavalluccio marino (ippocampo) è simbolo di famiglia e amore per il mare. È emblema di grazia, fiducia in se stessi, pazienza e tenacia.

Acquista

Cannolo

56,00

cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria siciliana. In origine venivano preparati in occasione del carnevale; ha conosciuto una notevolissima diffusione sul territorio nazionale, divenendo in breve un rinomato esempio dell’arte pasticcera italiana nel mondo. L’origine del cannolo è sicuramente lontana nel tempo. Nel 70 a.C. Cicerone all’epoca della sua permanenza in Sicilia come questore, parlava di un dolce simile al cannolo odierno: “Tubus farinarius, dulcissimo, edulio ex lacte factus”, (tubo farinaceo ripieno di latte per un dolcissimo cibo). In realtà il riferimento del nome è legato alle canne di fiume cui veniva arrotolata fino a pochi decenni fa la cialda durante la sua preparazione.

Acquista

Trinacria

65,00

In araldica il termine Trinacria indica una testa femminile con tre gambe piegate da essa moventi. Spesso, per la sua forma triangolare, anche la Sicilia è così definita: dal greco antico “trinacrios,” che significa treis (tre) e àkra (promontori), come quelli che delimitano il perimetro dell’isola.

Acquista
Bracciale Fico D'India

Fico d’India

56,00

Il Fico d’India è simbolo di calore e forza: il frutto proviene da una pianta spesso non irrigata che sopravvive a mille intemperie. Era considerato un alimento prezioso per il contadino, soprattutto nel periodo della vendemmia: secondo un’antica usanza il proprietario della vigna donava questi frutti ai vendemmiatori per impedire che mangiassero l’uva durante il raccolto.

Acquista